Com'è meglio mangiare i funghi, crudi o bolliti?

Pubblicato da il 11 maggio 2011 23:05

Condividi questo articolo

Commenta

I funghi contengono una ricca gamma di sostanze nutritive. Sono ricchi di vitamine del complesso B tra cui acido pantotenico, niacina e riboflavina. Sono anche un’ottima fonte di minerali come selenio, rame e potassio.

L’articolo prosegue dopo il video

I funghi sono senza grassi e senza colesterolo, hanno un basso contenuto di sodio, poche calorie. I funghi sono pepite nutrienti che possono essere consumate crude o bollite. Come cambiano a livello nutrizionale in base al modo in cui vengono cotti ? Questa è la domanda.

Secondo il sito Science Daily, gli scienziati dell’Università dell’Illinois hanno testato una varietà di funghi crudi e cotti. Nello studio sono stati analizzati i funghi pulsante bianco, crimini e portabella. I funghi crimini e portabella sono stati analizzati cotti. I funghi sono ricchi di fibre alimentari, come chitina che abbassa il colesterolo e il beta-glutane che promuove la salute del cuore.

I risultati dei test hanno dimostrato che la chitina è concentrato all’8 per cento nei funghi portabella crudi. A cottura ultimata il livello di chitina è sceso al 2,7 per cento, ma il totale delle fibre alimentari è aumentato in modo significativo. È stata fatta la stessa cosa con funghi enokis cotti e crudi, mostrando livelli chitina del 7,7 per cento da crudi e 2,7 per cento quando sono stati cotti. Crudi i portabella maturi hanno mostrato il più alto livello di beta-glucane, lo 0,2 per cento in più degli altri funghi che erano allo 0,1 per cento. Cucinare i funghi ha comportato un aumento di amido, fibre alimentari totali e la diminuzione di grasso e chitina. Alcune sostanze nutritive sono aumentati dopo la cottura e alcuni sono diminuite, secondo Cheryl L. Dikeman, autore principale dei test.

Considerazioni

In un articolo di Sushma Subramanian, giornalista del sito web “Scientific American” , secondo il dottor professor Rui Hai Liu associato di scienza dell’alimentazione presso la Cornell University, è complicato per confrontare la salubrità degli alimenti crudi e cotti. È ancora un mistero come le diverse molecole vegetali interagiscono con il corpo umano. Lui consiglia è meglio mangiare la frutta e la verdura crudi o cotti. La cottura dona un sapore migliore questo può rendere gradevole mangiarli.

Guarda anche questi siti

Sponsored links, powered by Yahoo!

Rispondi