Come diagnosticare le sudorazioni notturne

Pubblicato da Redazione Notizie.it - il 1 agosto 2011 14:51

Condividi questo articolo

Commenta

Le sudorazioni notturne sono sudorazione estrema durante la notte quano si dorme e i vestiti e la biancheria da letto diventano bagnate anche se non si è in condizioni di caldo eccessivo. Le sudorazioni notturne, chiamate anche iperidrosi sonno, sono un problema comune per molte persone.

L’articolo prosegue dopo il video

La condizione può essere fastidiosa, ma di solito non è un segno di un problema serio. La sudorazione notturna può essere causata dalla presenza di troppe coperte sul letto, la casa troppo calda, e anche alcuni farmaci. In un piccolo numero di casi la sudorazione notturna può essere causata da qualcosa di più serio, come uno squilibrio ormonale. Le sudorazioni notturne sono anche un fenomeno comune per le donne nel periodo della menopausa.


Istruzioni:

1. Mettetevi alla prova. Le sudorazioni notturne potrebbero essere causate da qualcosa che si sta facendo come ad esempio indossare indumenti caldi. Il fumo può rendere più sensibili alla sudorazione notturna, come se si è in sovrappeso.

2. Controlla i farmaci. La sudorazione notturna può essere un effetto collaterale di alcuni farmaci come gli antidepressivi e antipiretici, che sono usati per abbassare la temperatura corporea. Altri farmaci che possono causare sudorazioni notturne sono quelli usati per abbassare i livelli di zucchero nel sangue o regolare i livelli ormonali del corpo.

3. Consulta un medico. Le sudorazioni notturne influenzano molte persone ad un certo punto della loro vita, ma se si presentano in maniera regolare, interrompono il sonno o causano altri sintomi come febbre, è meglio consultare un medico.

4. Controlla altri problemi. Il medico può andare oltre l’esame fisico di base. Altre condizioni che causano sudorazione notturna comprendono l’HIV/AIDS, ictus, tubercolosi, leucemia, linfoma di Hodgkin e linfoma non-Hodgkin. La sudorazione notturna può essere causata da danni al sistema nervoso autonomo, una tiroide iperattiva, una infezione batterica chiamata brucellosi, un tumore raro della ghiandola surrenale chiamato feocromocitoma, e endocardite, che è un’infezione nel rivestimento del tuo cuore. Altre possibili cause includono una infezione dell’osso chiamata osteomielite, una malattia del midollo osseo chiamata mielofibrosi, sindrome carcinoide, che viene da un tumore, ascesso da piogeni, che è una cavità piena di pus causata da infezione, e siringomielia, che sono cisti sul midollo spinale.

Guarda anche questi siti

Sponsored links, powered by Yahoo!

2 Commenti

Rispondi